News

PER IL NATALE AL CENTRO

Un Natale di tutte le associazioni di “buona volontà”.
Da un’iniziativa della Pro Loco nasce un mese di incontri, musica, pittura, libri, arte – ma anche gastronomia, artigianato, presepi artistici e viventi, giochi e laboratori per bambini, rievocazioni di mule che si ostinano verso Alatri con il fardello delle reliquie di San Sisto – che dall’8 dicembre all’11 gennaio faranno del centro storico di Alatri uno scrigno a cui attingere ciascuno per i propri gusti.
L’Associazione Gottifredo partecipa con entusiasmo con proposte che fanno parte del suo progetto culturale e comunitario.

Tre gli appuntamenti (per adesso):
– “Il potere delle parole”, di Vera Gheno, presso il Coworking Gottifredo il 14 dicembre;
– “Metamorfosi” della chiesa medievale di San Francesco, il racconto di Mario Ritarossi il 23 dicembre;
– L’esilarante monologo di una guida di museo stralunata e innamorata di Van Gogh interpretato da Francesca Astrei, che ne è anche l’autrice, il 3 gennaio:
questo è ciò che offriamo a questa festa del Natale di tutti, in cui ogni proposta delle associazioni che hanno aderito arricchisce l’altra perché racconta una parte della storia comune.
Alatri torna a essere luogo di incontro e cultura, piazza dell’intelligenza e del sentimento.


“Potere alla parole”. Vera Gheno

Vera Gheno. “Potere alla Parole”. Sabato 14 Dicembre ore 17.30
Il libro è “Potere alle parole. Perché usarle meglio”, lo ha scritto (e pubblicato con Einaudi editore) Vera Gheno, una linguista che ha lavorato per anni nella redazione dell’Accademia della Crusca e si è impegnata, soprattutto, a svilupparne la strategia di comunicazione sui nuovi media e sui social, che con lei sono diventati il ponte per parlare con una platea di italofoni, soprattutto giovanile, che alla “norma” linguistica guarda spesso con diffidenza.


Io Studio Italiano

INAUGURAZIONE DEL CORSO DI  “IO STUDIO ITALIANO” A.A 2019-2020.’
GIOVEDI’ 28 NOVEMBRE ALLE ORE 17 PRESSO LA BIBLIOTECA COMUNALE DI ALATRI (FR).

C’è un investimento cinese in Italia di cui si parla poco anche se negli ultimi tredici anni non ha fatto che crescere ed è quello delle famiglie della Repubblica Popolare Cinese che decidono di mandare i propri figli a studiare nelle nostre Università, Accademie di Belle Arti e Conservatori. È un investimento che racconta molto bene il cambiamento che sta progettando la Cina: passare dal ‘Made in China’ al ‘Designed in China’ e riconquistare quella centralità geopolitica a cui essa ha sempre aspirato. È un bene? È un male? È un’opportunità o una “traversia” della storia? La risposta non è semplice e soprattutto non è definitiva. Molto dipenderà dalla nostra capacità di rapportarci con il grande paese asiatico con il quale dovremo imparare a fare i conti almeno per tutto il XXI secolo.


Angelo Ferracuti img
“La metà del cielo”. Angelo Ferracuti

Angelo Ferracuti. “La metà del cielo” (Mondadori). Venerdì 8 Novembre ore 18


Orgoglio Ciociaro
Orgoglio Ciociaro. Santulli

“I Costumi Ciociari del 1800” avrà come protagonista il libro “Orgoglio Ciociaro“.  Martedì 20 Ottobre ore 21

Torna in alto